Nel cuore del progetto GCTO: verso la settimana di formazione a Matera

GCTO ha appena iniziato la seconda fase, la parte centrale del progetto, quella che ci porterà verso la settimana di formazione a Matera all’inizio del 2019. Seguiteci perché presto apriremo una call per partecipare alla formazione.

Di cosa ci stiamo occupando in questa fase? I partner di GCTO stanno disegnando un corso formativo per soddisfare alcuni dei bisogni dei formatori che si occupano di educazione all’opera lirica e all’arte in generale, con i migranti. Tali bisogni sono emersi dalla ricerca svolta in cinque Paesi europei durante la prima fase di questo progetto. Abbiamo chiesto ai formatori di cosa avessero bisogno per sostenere l’integrazione delle culture migranti attraverso l’Arte e più in particolare l’Opera. Partendo dai loro bisogni i partner di GCTO sono al lavoro per creare una formazione in cui si mescolerà in maniera armonica ed efficace la loro ricca esperienza sul campo. La parola chiave è inclusione!

La Compagnia Teatrale L’Albero si sta dedicando alla creazione dalla metodologia che integrerà nel contesto dell’educazione all’Opera le Intelligenze Multiple. Dalla diversità delle intelligenze si accederà all’Opera per imparare qualcosa di nuovo di sé e dell’altro (persone e culture). Gli altri partner stanno lavorando sugli strumenti per la progettazione di progetti culturali, attraverso il Creative Canvas (Materahub), sugli strumenti per disegnare il processo d’apprendimento attraverso il Learning by Design (University of Patras), e su come renderlo visibile e valutabile (ESART). RESEO, il network europeo sull’educazione all’opera, guiderà la formazione per acquisire competenze circa i processi partecipativi applicati ai progetti artistici. L’European Network of Migrant Women (ENOMW) e Opera Circus si occuperanno di condividere la loro esperienza rispettivamente sui diritti delle donne e sull’inclusione della disabilità nei progetti artistici con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza e creare progetti che considerino anche il punto di vista delle donne migranti e non, e delle diverse disabilità.

Un team affiatato è all’opera per realizzare un progetto tanto ambizioso quanto entusiasmante che non potrà lasciarvi indifferenti.

Inoltre, tutti i materiali realizzati dai partner saranno resi disponibili durante la settimana di formazione o sulla piattaforma online che sarà lanciata dopo settembre 2018. Seguite Get Close To Opera sul sito web e sui social per rimanere aggiornati.